Gestalt Play Therapy: alcune peculiarità rispetto agli altri modelli

epistemologia

Giandomenico Bagatin intervista Karen Hillmann Fried a proposito delle peculiarità principali dell’approccio gestaltico alla psicoterapia applicato al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza.

In particolare, dopo aver descritto brevemente alcune caratteristiche salienti della Gestalt Play Therapy, ne individua alcune tipicità rispetto, ad esempio, alla psicoterapia cognitivo – comportamentale e all’approccio psicoanalitico.

La terapeuta americana sottolinea comunque anche che nel mondo del bambino è più semplice notare le somiglianze tra gli approcci che le loro differenze.

Nonostante le peculiarità sia dell’approccio gestaltico che di tutti i modelli umanistici rispetto ad altre strategie di intervento psicoterapeutiche, la relazione col bambino richiede una serie di atteggiamenti e accortezze caratteristici che qualsiasi terapeuta infantile deve padroneggiare per facilitare il cambiamento e la risoluzione dei sintomi.

 

Buona visione!

Leave a Comment:

Leave a Comment: